Posted on Lascia un commento

Il libertino di Hidden Brook – recensione

il libertino di Hidden Brook recensione by Francesca Serafini

Questa settimana un nuovo sogno di carta virtuale che ho letto qualche tempo fa: Il libertino di Hidden Brook, di Antonia Romagnoli perché è giusto alternare letture vecchie e nuove. Lo scoprite con me?

Titolo:


Autrice:

Genere:

Formato:

Prezzo:

Pubblicazione:

Editore:

Il libertino di Hidden Brock

Antonia Romagnoli

Historical romance

Kindle/ cartaceo

€ 1.99 – 8.99

2016

A.R.S.


Trama: la casa dei coniugi Killmore, nel 1805, è teatro dell’incontro tra Jared un giovane con la cattiva reputazione di seduttore e uno stile di vita discutibile e, Victoria, una irruenta signorina di buona famiglia piena di vita e curiosità. Una in particolare: come sarà fatto un libertino? E’ proprio questa curiosità a porla in una posizione imbarazzante, in un’epoca in cui alle donne non veniva perdonata nessuna intemperanza. Una serie di eventi inaspettati, pettegolezzi e malintesi li condurrebbe forzosamente verso il matrimonio. L’intervento della sorprendente Zia Erinni, rimette tutto in gioco. Victoria dovrà pentirsi della sua ultima bravata? Jared si salverà dalla “gabbia” del matrimonio? Lo scopriremo leggendo.

Deglutì a vuoto. Da quando erano le donne a rischiare di compromettere lui, e non il contrario?

Valutazione: de il Libertino di Hidden Brook mi piace l’ambientazione regency ben rappresentata nei particolari che fornisce l’autrice. Come non simpatizzare poi con l’irrequieta Victoria che si trova a vivere, suo malgrado, in una società nella quale è regolato rigidamente ogni aspetto della vita? O con Jared la pecora nera di famiglia con una segreta gentilezza d’animo? Entrambi lasciati in disparte dalle famiglie, entrambi irrequieti e “diversi” perchè intolleranti alle regole, si scoprono affini, dando adito a una serie di riflessioni interessanti. E’ il primo romanzo che ho letto di questa autrice, anche se non penso che la scrittura abbia un ritmo incalzante. E’stato una piacevole sorpresa che si legge facilmente, come confermato anche dal blog Romance e altri rimedi qualche tempo fa. Pur non arrivando a esplicite volgarità, trovo che il mondo complicato dei sentimenti vi sia rappresentato piuttosto bene.

Victoria sollevò gli occhi su di lui, meravigliata dall’inedita dolcezza che aveva venato la sua voce.


Se sei arrivata/o a leggere fin qui: complimenti e grazie. Che ne dici di lasciare un commento per farmi conoscere la tua opinione?

Image on Pixabay and of The Editor

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.