Posted on Lascia un commento

Nella tana del leone di Linda Kent – recensione


Nella tana del Leone di Linda Kent è un sogno di carta virtuale che ho appena letto, scoprendo per la prima volta questa autrice autopubblicata. Ve lo propongo perché di tanto in tanto mi piace scoprire nuovi autori o autrici e dar spazio al mondo del self- publishing.

Titolo:

Autrice:

Genere:

Formato:

Prezzo:

Pubblicazione:

Editore:

Nella tana del leone

Linda Kent

historical romance

Kindle/cartaceo

€ 2.99 – 8.90

2017

Self Publishing


Trama: Eleanor Lyon, giovanissima e innocente fanciulla, rischia di essere venduta da suo zio, che è anche il suo tutore, come “trastullo” a un nobile. Viene salvata da tale triste sorte da un onorevole cavaliere. Richard D’Arcy’, detto il Leone Bianco, che accetta di sposarla. Ferito gravemente in battaglia e con un oscuro segreto che gli pesa sul cuore, dopo quattro lunghi anni, decide di lasciarla libera rinunciando alle nozze. Ma ella dopo quegli anni vissuti nell’attesa del ritorno dell’uomo, non si arrende. Lo raggiunge sotto mentite spoglie nel suo castello, dove una serie di eventi li condurrà al matrimonio. Amore e passione reggeranno quando l’oscuro segreto di Richard verrà rivelato?

Il respiro le si bloccò in gola per una sciocca, stupida emozione che non aveva mai provato e che non sapeva come gestire. ― Cosa c’è di tanto divertente? ― lo provocò, allora, per reazione.

Valutazione: per me è stata una piacevolissima scoperta questa autrice che non conoscevo, penso leggerò altri libri e ne consiglio sicuramente la lettura. Mi è piaciuto molto lo stile leggero, pacato, mai noioso e molto adatto alle atmosfere storiche che emergono rarefatte da questo libro. Anche io come SognandoTraLeRighe sono rimasta affascinata dai personaggi e colpita dalla forza delle figure femminili. Altra nota positiva è stato lo scoprire i limiti che i cavalieri della storia non si vergognano di mostrare e che li rendono più umani. Proprio cercando l’ago nel pagliaio, una nota negativa: i cattivi della storia li avrei delineati meglio.

― Voi. ― Lui chinò la testa e appoggiò la fronte sulla sua, costringendola a rialzarla un poco. ― Abbigliata come una suora, ma con una lingua tanto pronta che in un convento vi procurerebbe punizioni dalla mattina alla sera.


Se sei arrivata/o a leggere fin qui: complimenti e grazie. Che ne dici di lasciare un commento per farmi conoscere la tua opinione?

Image on Pixabay and of The Editor

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.