Posted on Lascia un commento

La penitenza del crociato – recensione


Tra i miei sogni di carta virtuali, questa settimana ho estratto “La penitenza del crociato”, un romanzo di Anne Stuart, un’autrice che amo moltissimo. E’ uscito qualche anno fa ed è stato ripubblicato diverse volte.

Titolo:

Autrice:

Genere:

Formato:

Prezzo:

Pubblicazione:

Editore:

La penitenza del crociato

Anne Stuart

historical romance

Kindle

€ 5.99

2014

Harper Collins Italia


Trama: Elizabeth di Bredon è una giovane fanciulla in procinto di prendere il velo, come decretato da suo padre. Nel recarsi in convento si ritroverà a dover viaggiare con il principe William, il figlio illegittimo del Re, i frati che lo accompagnano e, alcuni uomini a sua protezione. Costui deve sottostare a una penitenza in seguito al suo comportamento crudele con le donne e svariati omicidi, ma Elizabeth si scopre incuriosita e attratta da quello strano uomo tanto pericoloso. Solo col procedere degli eventi scoprirà che non sempre l’abito fa il monaco…

Controllando la risata divertita che le era salita alle labbra per non spaventare il cavallo più che per non offendere il cavaliere, Elizabeth pensò che l’uomo che cavalcava con lei era un enigma.

Valutazione: premesso che amo moltissimo questa autrice di cui ho letto divesi libri, in questo caso devo dirmi un po’ delusa. Anche se la storia è già nota, viene sviluppata in modo molto divertente e i dialoghi sono vivaci; quello che delude è la caratterizzazione dei personaggi, piuttosto carente. Cosa strana per Anne Stuart che di solito è molto attenta a questo. Elizabeth è troppo alta, coi capelli troppo rossi, è troppo testarda e ecc., William è pieno di non ben determinati rimorsi di coscienza e continuamente indeciso. Esagerando nel mostrare alcuni tratti, non permette a chi legge di assaporare le emozioni dei protagonisti e di sentirsi partecipe della storia, pur essendo una lettura piacevole.

Avrebbe venduto la sua anima immortale per posare la bocca su quella pelle liscia e morbida.


Se sei arrivata/o a leggere fin qui: complimenti e grazie. Che ne dici di lasciare un commento per farmi conoscere la tua opinione?

Image on Pixabay and of The Editor

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.