Posted on Lascia un commento

Tutto per gioco – recensione

Tutto per gioco

Appena scoperto che da poco è uscito l’ultimo libro di L. A. Casey “Tutto Per Gioco”, ho deciso che non potevo lasciarmelo sfuggire e l’ho aggiunto ai miei sogni di carta pronta a divertirmi. E voi siete pronte a farlo leggendolo con me?

Titolo:

Autrice:

Genere:

Formato:

Prezzo:

Pubblicazione:

Editore:

Tutto per gioco

L. A. Casey

contemporary romance

Kindle/cartaceo

€ 2.99 – 8.41

23 Maggio 2019

Newton Compton Ed.

tutto per gioco

Trama: Manca pochissimo a Natale, tutti i bambini desiderano ostinatamente un giocattolo ormai introvabile. Neala Clarke vuole dimostrare alla propria famiglia di essere una persona affidabile, facendo felice la nipotina Charli regalandoglielo. Darcy Hart spera di recuperare il rapporto con il nipotino Dustin donandoglielo e, dimostrare così ai propri genitori di non essere solo un dongiovanni incallito. Per fortuna l’ultimo giocattolo disponibile si trova in un negozio della città. Sfortunatamente, cercando di aggiudicarselo, Neala e Darcy si scopriranno rivali dando inizio a una guerra con finale … a sorpresa.

«Troppo tardi, Darcy. La sto comprando io».

Valutazione: L. A. Casey è una scrittrice dallo stile deciso e pulito, sempre piena di verve nei suoi romanzi, nei quali non mancano mai dialoghi o colpi di scena divertenti, anche se talvolta un po’ troppo sboccati. La lettura della storia è piacevole e leggera, tuttavia pur avendomi fatto sorridere, non mi ha catturato. Forse sarà che tratta del periodo natalizio nonostante sia appena uscita (a Maggio) , come ritenuto pure da CrazyForRomace; non saprei (oscure necessità editoriali forse?). Magari sto solo diventando esigente con l’autrice, ma avrei preferito che delineasse di più i caratteri di Neala e Darcy, che mi sono apparsi poco credibili in certi tratti esageratamente infantili di cui li ha dotati. Ad esempio: va bene che siano cresciuti insieme in famiglie amiche e poi abbiano litigato arrivando a odiarsi, però a vederli comportare come bambini capricciosi in ogni occasione in cui le famiglie si riuniscono, viene voglia di prenderli sulle ginocchia uno alla volta e sculacciarli come si deve, piuttosto che continuare a leggere delle loro vicissitudini. E la bambola più desiderata di sempre che fine fa? E’ proprio averlo scoperto che mi permette di dirvi di leggere questa storia, se ne avete voglia, vi stupirà…

«Tu sei una donnina insta… Oh!», urlai quando Neala afferrò il lobo del mio orecchio e lo torse.


Se sei arrivata/o a leggere fin qui: complimenti e grazie. Che ne dici di lasciare un commento per farmi conoscere la tua opinione?

Image on Pixabay and of The Editor

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.